Search
UK & Ireland | Italiano - Change

Ottieni il controllo assoluto con il nuovo Hyper-Converged Operating Environment 2.0 di HPE

Posted: 5 giugno 2017 By: Stefania Mungai Categories:

Nella moderna economica digitale, per avere successo è fondamentale puntare sull'innovazione costante. Le idee devono essere messe a punto rapidamente e prima della concorrenza.

Affinché le aziende raggiungano questo vantaggio competitivo, è necessario un accesso semplice e rapido alle risorse nonché la capacità di fornire rapidamente tali risorse alle persone giuste. È necessaria una soluzione facile da gestire, avviare e integrare con l'infrastruttura esistente e che offra flessibilità, velocità e rendimento.

Gli HPE Hyper Converged Systems garantiscono un ottimo rendimento e grande scalabilità e sono da tempo la scelta preferita per le aziende che desiderino ambienti di sviluppo agili. Oggi HPE ha migliorato ulteriormente il suo sistema operativo: la versione 2.0 assicura agli utenti il miglior rendimento possibile dei sistemi.

Ecco i cinque principali vantaggi del nuovo Hyper-Converged Operating Environment 2.0 di HPE:

1) Facile installazione
Grazie alla rapida procedura guidata di installazione di HPE, gli utenti possono avviarlo a velocità cloud. Gli amministratori di sistema ottengono una gestione facile e completa, dalle impostazioni di sistema e risorse ai ruoli degli utenti e all'accesso, per garantire un trasferimento semplice agli amministratori delle aree di lavoro.

2) Facile funzionamento
Gli amministratori delle aree di lavoro possono comporre facilmente nuovi spazi per progetti, utenti, gruppi e aziende. Possono impiegare nuove macchine virtuali dal proprio pc o dispositivo mobile nonché distribuire e modificare risorse e capacità su spazi di lavoro individuali, componendo e ricomponendo le risorse come e quando necessario.

3) Facile consumo
Grazie al portale self-service, gli sviluppatori e i responsabili di progetti possono personalmente installare nuove macchine virtuali in pochi clic. Gli utenti possono scegliere le macchine virtuali che meglio si adattano alle proprie esigenze specifiche.

4) Facile controllo e diagnosi dei problemi
Gli utenti ottengono una panoramica completa grazie ad un dashboard singolo e facile da usare. Possono facilmente spostare la capacità da un'area di lavoro all'altra o richiedere più capacità agli amministratori di sistema. L'analisi preventiva identifica le esigenze e le tendenze d'uso anticipando i problemi.

5) Facilità di aggiornamento e scalabilità
Il modello pay-as-you-grow riduce le barriere economiche e consente alle aziende IT di diventare un fornitore di servizi di macchine virtuali automatizzando la gestione del ciclo di vita. Gli amministratori possono effettuare aggiornamenti in pochi clic, senza interruzioni e senza il bisogno di conoscenze hardware approfondite. Gli utenti possono iniziare con soli due nodi e aumentare le dimensioni al passo con la crescita aziendale 

Tech Data e HPE collaborano per offrirti le migliori soluzioni.

Back to blogs